Le esplorazioni iraniane nel Caspio

Continuano le perforazioni iraniane nel CaspioLa compagnia di Stato iraniana NIOC ha annunciato la perforazione di un secondo pozzo esplorativo nelle acque profonde del Caspio, secondo quanto riportato da AzerNews.

Anche se le stime del Ministero del petrolio iraniano dovessero risultare gonfiate (1.400 Gmc di gas e 8 milioni di barili), il giacimento offshore di Sardar-e Jangal rappresenta in ogni caso una scoperta rilevante, soprattutto alla luce del fatto che tutte le operazioni sono state condotte senza l’ausilio di società straniere, nel difficile tentativo di allentare la pressione delle sanzioni internazionali che colpisono la Repubblica islamica.

 

Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *