Nuovo attentato in Turchia

Le infrastrutture turche di trasporto del gas e il luogo dell'attaccoIl gasdotto Eastern Anatolia, che trasporta il metano iraniano in Turchia, è stato colpito da un nuovo attentato, il 18 ottobre scorso (AzerNews, BBC). L’esplosizione è avvenuta a Eleskirt, nella provincia di Agri, 150 km più a est di Dogubayazit, dove dieci giorni fa si era registrato un attacco analogo. La località dell’attacco di ieri si trova a soli 40 km dal confine con l’Iran.

Nell’attentato sono rimasti feriti non gravemente 28 soldati turchi, di passaggio nell’area al momento dell’esplosione. Anche in questo caso, i ribelli curdi del PKK hanno rivendicato l’attentato.

Il perdurante stop alle importazioni di gas iraniano sarà compensato da maggiori flussi provenienti dalla Russia. Gazprom ha infatti dichiarato di aver accolto la richiesta di BOTAS di compensare il gas iraniano fino alla soluzione del problema.

Taggato , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *