L’importanza della TAP per l’Italia: le opportunità di una nuova infrastruttura

ISPI - La Tap e l'Italia: le opportunità di una nuova infrastruttura d'importazioneSegnalo un mio contributo recentemente apparso sul sito dell’ISPI, in cui faccio il punto sulla realizzazione del gasdotto TAP tra Turchia e Italia, infrastruttura che dovrebbe permettere di importare il gas dall’Azerbaigian a partire dal 2019.

A mio avviso si tratta di un’opera importante per il paese e mi rattrista sentire che il dibattito pubblico si limita a discutere sugli eventuali danni all’ambiente salentino.

Come sanno coloro che abitano in prossimità di uno dei molti gasdotti che attraversano il nostro paese, una volta realizzato, questo genere di opere è sostanzialmente invisibile e non produce danni. Sopra ci possono cresce le piante (certo non le case e forse questo è il punto).

Buona lettura e se qualcuno ha commenti, questi sono ben venuti.

Taggato , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

4 risposte a L’importanza della TAP per l’Italia: le opportunità di una nuova infrastruttura

  1. Daniele dice:

    Dottor Verda, il suo post e il paper di Rossetto sono stati molto interessanti. Condivido la riflessione e ho provato a farne un riassunto: http://politicaenergetica.wordpress.com/2014/11/20/il-gasdotto-tap-e-importante-per-litalia/ che ne pensa?

    • Nicolò Rossetto dice:

      Caro Daniele, sono felice che abbia apprezzato il contributo e vedo che ha riportato in maniera sostanzialmente fedele il contenuto del contributo apparso sul sito dell’ISPI.
      In effetti è fondamentale provare a spiegare alla gente le cose con calma e precisione affinché possano prendere decisioni non avventate e irrazionali.
      Ps: anche il post sarebbe mio, quindi le chiederei di modificare gentilmente la citazione. Grazie mille.
      Pps: bella la grafica del suo blog e la scelta del nome.

Rispondi a Nicolò Rossetto Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *